HOME » Cucina dietetica » Piramide alimentare per una dieta equilibrata Bevande dolci
La Cucina del Benessere - GLI ALIMENTI

Bevande dolci


Le bevande dolci di produzione industriale sono sotto accusa per diversi motivi. Soprattutto parla a sfavore di questi prodotti la presenza di zuccheri aggiunti, conservanti e coloranti. Quanto alla forte quantità di zucchero vale quanto detto nella scheda relativa ai dolci. Nel caso specifico aggiungiamo che l'apporto calorico si aggira fra le 30 e le 50 kcal ogni 100 ml.

Oggi tuttavia troviamo in commercio una vasta gamma di bevande analcoliche che si propongono, a vario titolo, come prodotti mirati al benessere. Può essere utile la conoscenza della classificazione in uso per quelle di "nuova generazione".

Esistono, ad esempio, le bevande cosiddette "alleggerite", cioè con assente o ridotta quantità di un qualche elemento potenzialmente nocivo.  È il caso già citato delle bibite "light", con gli zuccheri comuni sostituiti da edulcoranti a minor apporto calorico; in questo gruppo rientrano anche le bevande, specie succhi o nettari di frutta, che portano la dicitura "senza zucchero aggiunto": si badi che ciò non vuol dire che gli zuccheri siano assenti ma solo che al fruttosio già presente nella frutta utilizzata non è stato aggiunto altro zucchero. Fra le bevande alleggerite si annoverano anche quelle cosiddette "naturali" o "lisce", senza aggiunta di anidride carbonica, e le "decaffeinate", a base di tè o caffè privati della caffeina. Si definiscono invece "integrate" le bevande cui vengono aggiunti specifici ingredienti: come gli integratori idrosalini, le vitamine o sostanze stimolanti ed energizzanti. L'aggiunta di sali minerali ha la funzione di reintegrare velocemente le perdite di liquidi e sali dovute ad una intensa attività fisica. Quanto alle bevande vitaminizzate, le più note sono quelle chiamate "ACE", che - unitamente a succo di agrumi, carote e altri frutti - contengono le vitamine A, C ed E considerate i tre maggiori antiossidanti presenti in natura, capaci di combattere importanti malattie degenerative, come arteriosclerosi, malattie cardio-vascolari, cancro ecc. Le bevande definite energizzanti contengono invece sostanze stimolanti e rinforzanti per contrastare l'affaticamento fisico e mentale. Per lo più contengono, in dosi compatibili, caffeina, estratto di guaranà o anche capsicina (il principio attivo del peperoncino) e ginseng. Ma la sostanza aggiunta più significativa è forse la taurina, un aminoacido con funzioni vitali come la quella omeostatica (mantenimento dello stato di equilibrio dell'organismo), quella disintossicante e quella regolatrice del metabolismo.

Completa l'offerta il gruppo delle bevande salutari basate su sostanze naturali benefiche, come il tè verde e varie piante officinali.

Resta il fatto che è bene verificare dall'etichetta se le buone intenzioni dichiarate non siano poi vanificate da altre presenze "ingombranti": additivi vari o eccesso di zucchero possono compromettere le caratteristiche salutari.

 




powered by:

Home page - L'ORTENSIA ROSSA - INFORMATIVA SULLA PRIVACY - MAPPA DEL SITO - LINK

Terme - Hotel e SpaProdotti Naturali - Indicazioni - Trattamenti - Ricette Dietetiche - Offerte - Newsletter - Contatta la Redazione

© Copyright 2012 - Tutti i diritti riservati L'Ortensia Rossa srl - P.I. 10246631005

L'Ortensia Rossa s.r.l. - Circonvallazione Gianicolense 210 - 00152 ROMA - Codice Fiscale, Partita IVA e N. Registro Imprese 10246631005 - R.E.A./C.C.I.A.A. RM/1220324 - CAPITALE SOCIALE Euro 50.000,00 I.V.