Hotel Fontana Olente - Terme Pompeo

     
Ferentino(FR) - Lazio

Via Casilina Km. 76 (albergo) - 03013 - Ferentino (Frosinone) - campagna
Tel. Albergo: 077524181 - Tel. Stabilimento: 0775244114
Fax Albergo: 07752418500 - Fax Stabilimento: 0775397098Apertura: annuale (albergo) - febbraio-dicembre (stabilimento)

65 Camere - Ristorante (albergo) - Ristorante (stabilimento)
Accoglienza disabili (albergo) - Accoglienza disabili (stabilimento)



Uno splendido giardino ed ulivi secolari fanno da cornice all’Hotel, struttura moderna e funzionale, la notorietà delle sue acque affonda le radici già in epoca romana.

ELENCO TRATTAMENTI

INDICAZIONI TERAPEUTICHE

Ferentino

Descrizione del comune

Interessante la visita a Ferentino, che conserva importanti tracce della sua storia nell’Acropoli pre-romana, nella cinta muraria e nelle porte romane, nel Duomo romanico e in vari edifici medioevali. Fu abitata dagli Ernici e, dopo la conquista da parte di Roma, diventò municipio. Subì invasioni barbariche e saracene. Dopo il 1000 divenne Comune e passò alla Chiesa, cui poi appartenne quasi sempre. Nel Medioevo raggiunse il massimo splendore e ospitò spesso pontefici. Conserva monumenti di diversi periodi, un’Acropoli sulla cima del colle, di cui rimangono resti, cinta di mura poligonali, erette tra il V e il II secolo a.C., con torri e numerose porte rimaneggiate e quartieri medievali. Tra le chiese si ricordano: S. Pancrazio, la cui prima costruzione risale all’VIII secolo; S. Valentino, già nota nel secolo XI, con campanile romanico a bifore e oratorio adiacente; S. Francesco, del XIII secolo, con rosone e campanile a monofore e bifore e interno romanico-gotico; S. Antonio Abate, del XIII secolo, fondata da Celestino V di cui conserva la lapide tombale, con annesso un monastero.
Il Duomo, del secolo XI, fu rifatto in epoche successive, e ha un campanile isolato a bifore e trifore. Le tre navate interne, suddivise da colonne antiche e pilastri, conservano ampie zone di pavimento cosmatesco e altre opere di rilievo, tra cui un ciborio del ’200 sull’altare maggiore, una cattedra romanica, un candelabro per il cero pasquale, un tabernacolo rinascimentale.§S. Maria Maggiore, della metà del 1100, venne costruita sui ruderi di una chiesa del IV secolo: la facciata è ornata da tre portali con grande rosone centrale ed altri elementi decorativi. L’interno ha tre navate e conserva un affresco del ’200.
Tra le porte più significative: Porta Maggiore (ad archi) e Porta Sanguinaria, presso la quale si trovano i resti di un teatro romano. Altri edifici civili sono il Mercato romano, di età repubblicana, con un’aula su cui si aprono botteghe con volte a botte; alcuni palazzi e case come Palazzo Caetani, Palazzo Consolare e Palazzo dei Cavalieri Gaudenti.

Dintorni

Il territorio è di grande interesse naturalistico e storico; fra le numerose mete citiamo gli altipiani di Arcinazzo, il Lago Canterno, il Parco Nazionale del Circeo, Anagni, Alatri, Montecassino.

Nel Comune Ferentino è presente la seguente sorgente termale:

powered by:

Home page - L'ORTENSIA ROSSA - INFORMATIVA SULLA PRIVACY - MAPPA DEL SITO - LINK

Terme - Hotel e SpaProdotti Naturali - Indicazioni - Trattamenti - Ricette Dietetiche - Offerte - Newsletter - Contatta la Redazione

© Copyright 2012 - Tutti i diritti riservati L'Ortensia Rossa srl - P.I. 10246631005

L'Ortensia Rossa s.r.l. - Circonvallazione Gianicolense 210 - 00152 ROMA - Codice Fiscale, Partita IVA e N. Registro Imprese 10246631005 - R.E.A./C.C.I.A.A. RM/1220324 - CAPITALE SOCIALE Euro 50.000,00 I.V.