La guida più completa di Terme, SPA e Hotel Benessere

Balneoterapia




Tipologia: Bagni
Classificazione: Remise en forme
 
Numerosi sono gli hotel, centri benessere e terme che praticano la balneoterapia, trattamento che a seconda del tipo di acqua termale usata cura numerose malattie della pelle, respiratorie, cardiovascolari. È una delle pratiche termali più diffuse, spesso associata all’applicazione di fanghi o a massaggi. Nella balneoterapia le acque termali esercitano la propria azione curativa - diversa a seconda delle caratteristiche delle acque utilizzate - attraverso differenti stimoli: azioni caloriche, sollecitazioni meccaniche, azioni fisico-chimiche e chimiche. I tipi di bagni sono sostanzialmente tre, suddivisi in base alla temperatura e alla concentrazione salina dell’acqua minerale utilizzata: a bassa mineralizzazione o ipotonici; a media mineralizzazione; ad alta mineralizzazione o ipertonici. Si pratica con acque soprattutto carboniche o bicarbonato-alcaline (bagni carbo-gassosi), ma anche solfate, salse e salsobromoiodiche, sulfuree.
La balneoterapia termale consiste nella immersione, parziale o completa, in acqua minerale alla temperatura di circa 36-38 °C per una durata che non supera i 20 minuti. Esistono variazioni: in alcune strutture ci si immerge in acqua minerale movimentata (idromassaggio) oppure in acqua marina depurata.
Un ciclo completo di cura prevede generalmente 10-15 bagni, effettuati a digiuno, al ritmo di uno al giorno. Al termine del bagno il paziente completa la reazione termale a riposo su un lettino, avvolto da coperte per circa venti minuti.
La balneoterapia può essere praticata sia in vasche individuali che collettive ed anche in vasche speciali per permettere l’applicazione di cure fisioterapiche e riabilitative. 
 
 

INDICAZIONI TERAPEUTICHE

 
- Inestetismi della pelle  - Patologie del sistema cardiovascolare  - Patologie del sistema respiratorio  - Patologie della cute 

HOTEL BENESSERE, TERME E SPA: BALNEOTERAPIA

 

Facebook