La guida più completa di Terme, SPA e Hotel Benessere

Fangoterapia




Tipologia: Varie
Classificazione: Trattamenti Curativi
 
Molti hotel, centri benessere e terme in Italia praticano la fangoterapia. Il fango termale - le cui benefiche proprietà sono di uso antichissimo - è un particolare impasto costituito da una componente solida argillosa, da una componente liquida (acqua termale di diversa composizione) e da una componente organica che viene a formarsi durante il processo di maturazione, della durata di 1-2 anni, durante il quale avviene un arricchimento di sostanze microorganiche di natura animale e vegetale. Fra queste ultime anche le muffe (di cui è nota l’utilizzazione nelle terme di Vinadio e Valdieri), frutto della combinazione di acque, generalmente di tipo solfureo, con una componente solida a base di alghe o altri componenti organici marini. I fanghi termali esercitano la funzione curativa attraverso: calore (intorno ai 45-50°), sollecitazioni meccaniche, azioni fisico-chimiche e chimiche. Nessun’altra sostanza al pari del fango permette di apportare tanto calore e di cederlo lentamente sul distretto infangato, senza provocare disagio termico. I fanghi utilizzati possono essere naturali o prodotti con apposite procedure che ne stabiliscono le componenti chimiche e le proprietà.
All’applicazione dell’impacco fanno seguito il bagno, la reazione sudorale e la seduta di massaggio: quattro momenti successivi, ciascuno dei quali è importante per il raggiungimento di tutti i benefici della seduta termale. A Recoaro si pratica una particolare fangoterapia che utilizza il cosiddetto fango d’ocra. Si tratta del deposito naturale che si forma nei serbatoi delle acque ferruginose e che ne ha il caratteristico colore.

INDICATO PER: Artropatie degenerative e post-traumatiche, esiti di fratture, affezioni dermatologiche, gotta.
 
 

INDICAZIONI TERAPEUTICHE

 
- Esiti di fratture  - Patologie del sistema scheletrico  - Patologie della cute  - Traumi 

HOTEL BENESSERE, TERME E SPA: FANGOTERAPIA

 

Facebook